Siena Femminile, oggi debutto in Coppa. Mister Maffei: “Banco di prova”

Siena Femminile, oggi debutto in Coppa. Mister Maffei: “Banco di prova”

A poche ore del debutto dell’Acn Siena femminile nella Coppa Toscana – oggi alle 15,30 negli impianti di San Miniato contro il Montevarchi – il tecnico bianconero Marco Maffei ha presentato la sua squadra che, tra conferme e arrivi, sta spingendo sull’acceleratore per farsi trovare pronta all’appuntamento. 

“La Coppa ci servirà come preparazione in vista del campionato – ha spiegato il mister -: ci manca il campo, due anni di stop sono tanti, dobbiamo ritrovare la giusta condizione fisica, agonistica e mentale. Al momento siamo una squadra indecifrabile: alle ragazze esperte della categoria, confermate, si sono aggiunte giovani di 16-17-18 anni provenienti da varie parti della Toscana, di buona prospettiva ma che si affacciano per la prima volta al mondo degli adulti. Potrebbero pagare un po’ l’inesperienza, ma hanno dalla loro grande entusiasmo e voglia di affermarsi”.
Il banco di prova sarà il Montevarchi. “L’anno scorso era una delle squadre top del campionato – ha sottolineato Maffei – e anche in questa stagione lotterà probabilmente per il vertice. Vediamo quello che viene fuori, pur consapevoli di essere, noi, un po’ in ritardo rispetto alle altre e che il lavoro da fare è tanto. Ma siamo un bel gruppo e quando c’è impegno e voglia ogni ostacolo può essere superato. Il mio obiettivo personale è riuscire a migliorare le lacune che ci sono e far crescere le giovani, ne sarei felice”.
“Per quanto riguarda il modulo – ha aggiunto – sto lavorando principalmente sul 4-3-3, anche se non sono uno che vive il calcio dei numeri. Adatto molto il gioco alle esigenze della squadra e in questo momento abbiamo molti esterni di centrocampo. Qualcosa in difesa ci manca: giocare a 3 sarebbe stato possibile se avessimo avuto più tempo”. Maffei, quest’anno, ha portato in bianconero, come vice, Nicola Giustarini. “Un ragazzo che ho allenato negli Allievi del Monteriggioni – ha chiuso il tecnico bianconero -, insieme abbiamo vinto il campionato, lui da terzino io da allenatore. Siamo rimasti in buoni rapporti, ha accolto la richiesta con grande entusiasmo”.