Il ds Giorgio Perinetti relatore Adise al premio Mcl-Ussi. A Coverciano applausi anche da Fabio Capello

Il ds Giorgio Perinetti relatore Adise al premio Mcl-Ussi. A Coverciano applausi anche da Fabio Capello

Questa mattina il direttore sportivo del Siena, Giorgio Perinetti, è stato ospite e relatore per conto dell’Adise (Associazione italiana direttori sportivi) alla II edizione di “Inside the Sport”, premio nazionale promosso dal Mcl – Movimento Cristiano Lavoratori e organizzato con l’Ussi – Unione Stampa Sportiva Italiana che si è tenuto al Museo del Calcio presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano. Particolarmente applaudito, soprattutto da Fabio Capello seduto in prima fila, l’intervento del dirigente bianconero che ha toccato molti temi importanti, dal mercato alla passione per il calcio, dai retroscena degli spogliatoi ai sentimenti per lo sport fino alla scelta di ritornare a Siena per una nuova ripartenza dopo lo stop causato dalla pandemia. La relazione di Perinetti si è aggiunta anche ad altre esposizioni su temi di primo piano come il ruolo dei direttori sportivi nel calcio di oggi tra affari, mondo parallelo e collaterale, dalle promesse ai giovanissimi con sogni rubati e genitori disposti a tutto pur di accontentare i figli; il cambiamento del calciomercato dalla sede unica di Milano fino alle trattative dei giorni nostri affidate alla tecnologia; le curiosità di un ambiente comunque affascinante che ormai vede impegnati addetti ai lavori e tifosi 24 ore al giorno per 365 giorni all’anno.

Il convegno-dibattito su “Il calciomercato tra etica e business”, ha visto pure gli interventi istituzionali di Demetrio Albertini, padrone di casa e presidente del Settore Tecnico della Figc, Matteo Marani, presidente del Museo del Calcio, Gianfranco Coppola, presidente nazionale Ussi; Michele Cutolo, vicepresidente nazionale Mcl. Poi testimonianze e premi speciali di e per Fabio Capello, allenatore vincente per eccellenza; Federico Cherubini, direttore generale Juventus; Katia Serra, opinionista Rai; Renzo Ulivieri, presidente Assoallenatori; Claudia Conte, Sport & solidarietà. Riconoscimenti speciali sono stati consegnati ad Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport; Paolo Condò, giornalista e scrittore; Massimo Corcione, direttore Dazn; Franco Ordine, storico inviato de Il Giornale; Sara Meini, inviata Tgr Rai; Franco Esposito, giornalista e scrittore.